Discografia 2017-10-12T10:01:06+00:00

Produzioni da Leader

Usa il modulo di contatto per maggiori informazioni riguardo ogni produzione.

Filippo Vignato – Harvesting Minds – Cam Jazz 2017

Filippo Vignato, Giovanni Guidi, Mattia Magatelli, Attila Gyárfás

Le atmosfere elettriche dell’album d’esordio sono solo apparentemente distanti dai suoni più asciutti di “Harvesting Minds“: nel passaggio tra le due opere emergono la nitida visione musicale e la personalità di Vignato che assieme al suo talento non comune per la composizione tracciano un percorso coerente ed in evoluzione.
Risultato del contrasto tra tensione verso l’astrazione ed urgenza melodica, Harvesting Minds racconta una musica sospinta dall’infinito desiderio umano di avvicinarsi al luogo dove conscio ed inconscio si incontrano. 

“Uno dei miei principali intenti artistici è quello di cercare qualcos’altro rispetto all’esplicito: ciò che sta dietro, sotto o intorno alle cose. In un’epoca dove siamo perennemente esposti ad immagini, suoni e contenuti mediali di ogni tipo, Harvesting Minds vuole essere un invito a riconsiderare l’importanza del nostro spazio interiore, del dialogo, del silenzio.”

Harvesting Minds è stato registrato e mixato da Stefano Amerio presso gli studi Artesuono di Cavalicco, nel novembre 2016, con la produzione artistica di Ermanno Basso. Il mastering è stato curato da Danilo Rossi.

Mostra tracce
Acquista Album

Filippo Vignato – Plastic Breath – Auand 2016

Filippo Vignato, Yannick Lestra, Attila Gyárfás

Plastic Breath è la metafora di un particolare attitudine che vuole riportare il Presente come punto centrale della narrazione musicale, attitudine che fa del non conoscere il percorso la propria strada preferita. Ma non solo. Il respiro, il soffio, è un topos arcano dove si racchiude la magia della vita. E’ interfaccia tra corpo e anima, confine tra vita e non vita, tra silenzio e suono.
Un respiro che diventa plastico, scolpito e tridimensionale attraverso la note di uno strumento a fiato ed ancora muta in artificiale, distorto e plastificato attraverso filtri, effetti, alterazioni elettroacustiche. Il nostro pensiero e le nostre orecchie che scolpiscono lo spazio-tempo sotto forma di frequenze, vibrazioni, suono.
Ancora, Plastic Breath è una metafora per descrivere ciò che più ci sta a cuore in quanto musicisti improvvisatori: la materializzazione delle nostre idee musicali. Sono respiri che prendono forma: plastic breaths.

Mostra tracce
Acquista Album

Lavori in collaborazione

Altre produzioni in collaborazione come musicista o arrangiatore

GIOVANNI FALZONE QUINTETPianeti Affini -CAM JAZZ 2017

ADA MONTELLANICO QUINTETAbbey’s Road – Incipit/EGEA 2017

ROSA BRUNELLO Y Los FermentosUpright Tales – CAM JAZZ 2016

PIERO BITTOLO BON  Bread&Fox  Big Hell On Air – AUAND 2016

ZENO DE ROSSI Zenophilia – AUAND 2016

GIOVANNI GUIDI REBEL BAND – L’espresso/Casa Del Jazz 2016

 MALKUTHMalkuth – Rudi Records 2015

OMIT FIVESpeak Random – SLAM Records 2014

GLAUCO VENIER/MICHELE CORCELLASymphonika feat. Norma Winstone – Artesuono 2013

MASSIMO DE MATTIA Concert Jazz Band – Teatro Arrigoni – Artesuono 2013

MOFFried Generation – AUAND 2013

GEMMA FARRELL GROUPVicissitude – 2013

ROSA BRUNELLO 5tet (guest) -Zone di Musica 2012

OMIT FIVEOmit five – Caligola Records 2012

MOFEmbarrassing Days – CSR 2009